“ Be the Change that you want to see in the world. ” ...is by Mahatma Gandhi...

17 settembre 2007

2 - Svâdhisthâna Chakra


Svâdhisthâna Chakra

E’ il centro da cui nascono gli istinti sessuali, gli impulsi più profondi, legati alla creatività in funzione della rigenerazione di se stessi e della specie. Soddisfatti i bisogni materiali legati alla sicurezza della sopravvivenza, si risveglia il mondo delle fantasie inconsce legate al piacere e alle angosce di invidia e gelosia.

L’ ACQUA è il suo elemento, simbolo della purificazione: scioglie ogni impurità e come l’acqua, questo è essenzialmente un CHAKRA in continuo movimento, sempre alla ricerca di rinnovamento, di rigenerazione. 

Queste finalità spesso si scontrano con l’imposizioni della società di adattarsi alla “norma” . L’individuo più dotato soffre e spesso viene etichettato come “diverso”, deviante.

L’interazione sessuale può diventare il canale principale per esaltare e dare sostanza a tutte le forme di creatività. La sua repressione la rende fonte di paura e di ansietà invece che una sorgente di gioia. Se liberamente accettata l’astinenza può essere illuminante, la potente energia sessuale trattenuta può diventare strumento di guarigione del corpo e dello spirito liberando i più alti livelli della creatività e trovando aiuto nel processo di risveglio del divino che è in ciascuno di noi.

Il secondo CHAKRA nella mitologia indù è considerato come la sede di Shakti: l’aspetto femminile di Dio in forma di energia creatrice. Sul piani fisico, è legato alla depurazione renale e alla eliminazione vescicale, sul piano spirituale alla liberazione dei blocchi emotivi per aprirsi al mondo e ricrearsi.

E’ situato nel canale energetico Sushumna alla radice dei genitali, la parte fisica associata è il plesso nervoso SACRALE, che controlla gli organi interni dell'escrezione e della procreazione, la vescica, i condotti urinari e gli organi genitali interni. Le ghiandole annesse sono le GONADI .

Da questo chakra partono 6 Nadi.
Forma Simbolica: La Mezzaluna.
Animale simbolico: IL COCCODRILLO.
Divinità: VISHNU (abbinato alla divinità inferiore Rakini).
Poteri che si ottengono dall'apertura di questo Chakra: Si domina l'elemento acqua, si acquisisce conoscenza intuitiva, conoscenza sulle entità astrali, ira-avidità - illusione e orgoglio sono cancellate.

SCHEDA RIASSUNTIVA
  • NOME SANCRITO: SVADHISTHANA “ DOLCEZZA”
  • COLLOGAZIONE: E’ situato al di sopra dei genitali, in corrispondenza del plesso sacrale.
  • ELEMENTO ASSOCIATO: Acqua
  • SENSO: Gusto
  • SIMBOLO: Loto a sei petali
  • COLORE: Arancione.
  • IDENTITA’: Emozione
  • DIRITTO: Provare piacere
  • DEMONE: Colpa
  • MANTRA: Vam
  • GHIANDOLE ASSOCIATE: Gonadi
Le ovaie sono le gonadi femminili, sono due e sono situate nella cavità pelvica ai due lati dell'utero, svolgono funzione gametogenica e endocrina. Producono le cellule germinali femminili od ovociti e ormoni sessuali femminili, estrogeni e progesterone. Gli estrogeni sono ormoni detti steroidei, sintetizzati a partire dal colesterolo e vengono prodotti anche dalla corteccia surrenale e dalla placenta.

L'effetto più importate del progesterone è quello di preparare l'endometrio, cioè la mucosa che riveste la parete uterina, a ricevere l'uovo fecondato. I testicoli costituiscono l'apparato genitale maschile, hanno funzione spermatogenica ed endocrina, producono spermatozoi e testosterone
  • PARTI DEL CORPO COLLEGATE: Cintura pelvica, organi riproduttivi, reni, vescica, tutti i liquidi del corpo come sangue, linfa, succhi gastrici, sperma, saliva ecc..ecc. ovaie, testicoli, prostata.
  • DISFUNZIONI: Infezioni delle vie urinarie, problemi al seno, vaginismo, dolori alle ovaie, cisti ovariche, mioma all’utero, disturbi mestruali,dolori ai testicoli, disturbi alla prostata, micosi dei genitali (candida), accumulo di grasso al basso ventre
  • DISTURBI PSICOLOGICI: Impotenza, frigidità, isteria, mancanza di autostima, fobie, panico, ansietà sine causa.
  • QUANDO E’ IN ECCESSO: Tendenza alla tabulazione e alla manipolazione. Iperattività inappagante e ricerca continua di nuovi partner. Eccessiva instabilità emotiva. Perdita di energia per gli eccessi sessuali.
  • QUANDO E’ BLOCCATO: Frigidità, mancanza di autostima, pigrizia, apatia. Perdita di ogni significato della vita. Impotenza, rigidità con se stessi, sensi di colpa immotivati. Amore egoistico, possessivo, tirannico.
  • CAUSE DI DISEQUILIBRIO: Mancanza di certezze ed incertezze nel rapporto con l’altro sesso. Sessualità vissuta con forti sensi di colpa. Fantasie sessuali eccessive seguite da repressioni. Dipendenza dal sesso come unica forma di espressione. Costante ricerca di una relazione sessuale appagante per riempire il senso di vuoto interiore. Rigidità nel corpo e nei comportamenti. Paura dei cambiamenti.



Dall’uno al due, dalla solidità alla liquidità, dalla sopravvivenza alla generazione della vita. Il ventre è il luogo dove la vita si incarna e si manifesta, è la sede del desiderio, dell’attrazione, del piacere, del legame con il mondo e con la realtà (cordone ombelicale).

E’ il luogo vuoto mai sazio sempre da riempire con nuove cose, è il motore, la causa del movimento, della ricerca interiore e nella realtà, la ricerca dell’altro, il desiderio di fondersi, di liquefarsi, di annientare la polarità nell’unicità, la fusione dell’estasi e dell’amore.

Sintomi e simbologia

In queste ghiandole si manifesta la possibilità di dare al mondo una nuova vita attraverso la concentrazione e la conservazione e l'espressione del seme. La memoria e l'energia ancestrale si addensano e si specificano in attesa di incontrare la terra (energia madre) e il cielo (energia creativa).

Qui tutto è già presente ma inespresso, regno delle infinite potenzialità, fulcro della riunione delle polarità (le gonadi sono organi doppi) nella divina unicità della creazione della vita. Le patologie di questa sensibilissima parte dell'organismo sono chiaramente legate alla difficoltà di accettare la responsabilità della propria identità sessuale e riconoscere il proprio ruolo come uomo o donna. Lo sviluppo dei caratteri sessuali sarebbe impossibile senza le gonadi e inizia quando l'embrione ha circa 40 giorni.

Con l'avvicinarsi della pubertà si incrementa drasticamente la produzione di ormoni sessuali ed è proprio qui che avviene la più importante iniziazione, il passaggio dall'infanzia all'età adulta, l'inizio di un cammino che durante tutta la vita, attraverso prove continue, ci condurrà a comprendere sempre più profondamente la nostra essenza di uomini e donne.

Problemi alle ovaie, alla vescica, alla prostata, all’utero indicano chiaramente il conflitto con la propria identità, così come l’impotenza, la sterilità, la frigidità, l’assenza del desiderio o le deviazioni sessuali.

Questo chakra si riscontra spesso scompensato nei soggetti di sesso femminile.