“ Be the Change that you want to see in the world. ” ...is by Mahatma Gandhi...

19 ottobre 2007

La Legge delle Corrispondenze

Energia, Magia e Panteismo
(appunti di viaggio: incontri con maestri)





Ermete Trismegisto dice: "Ciò ch'è in basso è come ciò ch'è in alto, e ciò ch'è in alto è come ciò ch'è in basso, per fare i miracoli della cosa una." e la Legge Magica delle corrispondenze afferma che "Cose uguali producono effetti uguali" .











L'energia "sale e scende" , si insinua , circola ,  in tutto l' Universo di macro e micro-cosmi  e  trasforma e si trasforma in tutto di continuo.


Vi e' una corrispondenza in tutto e fra tutto, per il solo fatto che si tratta sempre dello stesso tutto, che compenetra se stesso  assumendo stato energetico diverso ( cioe'  forme diverse ) a seconda della diversa vibrazione che l'energia imprime a se stessa.


Scorpire queste corrispondenze ha permesso agli Antichi  ed a Noi di comprendere i meccanismi e i ritmi della Natura, e di conseguenza anche i nostri ritmi fisici  e psichici non essendo noi altro che parte e rfilesso della Natura  stessa. 

Una volta comprese le leggi della natura, allora si puo' anche interagire coscientemente (e con coscienza) con l'energia di cui siamo fatti e che ci circonda, ma se non si capisce la legge di Ermete Trismegisto non si portanno neanche scoprire ed applicare le giuste corrispondenze. 


Da sempre una grande confusione regna da sempre su due livelli diversi, a livello delle Classificazioni di queste Corrispondenze ed a livello di Tradizioni diverse.



Poiche' tutto e' uno ogni cosa ha in se' il tutto.


Per questo motivo spesso culti e tradizioni possono mescolarsi , perche' i loro simboli ed il loro sapere sono come i sinonimi di una stessa a parola. 

Nell'antichita' questo fenomeno acadeva spesso ed e' stato chiamato sincretismo, da chi non conosceva la legge delle corrispondenze e pensava e pensa ancora che gli antichi facessero un gran  miscuglio senza senso di tutto.



In realta' questo e' vero solo quando si perde di vista l'essenza ma ci si fissa solo sulla forma, quando cioe' ci si fissa sulla classificazione e si perdono di vista le corrispondenze. Non c'e' un libro che vada d'accordo con l'altro quando si tratta di corrispondenze ma e' anche giusto sia cosi'.


Ogni cosa ha in se' il tutto e quindi una Pianta ed una Pietra , anche se avessero delle "signature" cioe' delle "impronte planetarie" ovvero delle caratteristiche dell'influenza di  un pianeta non possono avere solo ed esclusivamente le caratteristiche di quell' unico pianeta. Magari le avranno in modo prevalente ma non determinante. 

Le sue caratteristiche determinanti saranno la risultante dell'insieme delle diverse percentuali delle influenze che la pietra o la pianta ricevono ed esplicano.



Ogni cosa ha la sua percentuale di influenze , ma e' la sua, nessuna cosa ha la medesima percentuale di influenze di un'altra, non c'e' una cosa uguale ad un altra nell'universo, siamo solo noi che non sappiamo distinguere l'essenza dalla forma. 


Se non fosse cosi', non esisterebbe la varieta', mentre la varieta' e'  la finalita'  della natura. 
Senza varieta' l'energia non potrebbe trasformarsi , scaricarsi e ricaricarsi, l'assenza di varieta' e' infatti la noia, la noia e' l' assenza di movimento e l'assenza di movimento e' la vera morte.



Anche l'energia e' quindi dinamica e statica in percentuali variabili se vuole stare in "eterno movimento".
Sembra difficile accettare di scambiare la dinamicita' con la stabilita', ma e' solo per l' errore di una vecchia e sbagliata  corrente di pensiero, che ancora domina anche la nostra societa' , la quale si basa sulle opposizioni inconciliabili invece che sulle interazioni  degli "opposti" , altrimenti dette  "coincidentia oppositorum".


Come ho detto l'energia e' quindi dinamica e statica contemporaneamente ed  in percentuali variabili di continuo se vuole stare in "eterno movimento". 


Anche noi seguendo il ritmo della natura dobbiamo vivere contemporaneamente  in  modo dinamico - creativo  e  godere dei momenti di stabilita'  come di un riposo per recuperare energie, prima di "andare ancora oltre".


La ricerca della stabilita' totale diventa solo paura del cambiamento, immobilita', limitatezza di vedute ( un Saturno afflitto!),con il solo risultato di non vivere e quindi non esistere ,  ritrovarsi fuori dal ciclo dell'energia e morire veramente e non trasformarsi.


La vita e' come quell' "Albero" che mette le radici in Terra , ma spinge i rami verso il cielo, e poi lassu' pianta i rami come  Radici nel cielo e fa diventare le sue radici in terra rami che portano nuovi frutti.


La corrente di pensiero che fa prevalere la paura e vuole che anche tutti gli altri abbiano la stessa paura, non si preoccupa della vita che in funzione della morte e chiama la morte fine di tutto, pero' confusa dai suoi stretti limiti in cui soffoca e' costretta ad ammettere un' anima che se ne va in paradiso o all'inferno. 


In natura invece , niente muore ,ma tutto si trasforma in un ciclo di morte rinascita trasformazione.  

La Dea|Dio e' in ogni cosa  , e' ogni cosa, si trasforma in ogni cosa, c'e' una scintilla riflessa di divinita' in tutti noi, che passa di esistenza in esistenza, di regno in regno, di coscienza in coscienza e simbolicamente "sale e scende dalla terra al cielo",cioe' si trasforma in cio' che desidera , secondo i desideri che per libero arbitrio scegliera' di seguire. 



A Causa di questa insensata paura  della mobilita' e quindi  paura della liberta' e del sapersela gestire, c'e' la tendenza a non comprendere le leggi della natura ed a voler forzare  e modellare la natura sulle nostre paure.
Questo accade in ogni cosa ogni giorno ed accade ovviamente  anche con la legge delle corrispondenze.


C'e' la tendenza a forzare le corrispondenze in classificazioni rigide e strette, ma per quanti tentativi contro natura si facciano,  per il principio della varieta', non si potra' mai classificare tutto e pretndere che gli altri lo accettino.


La Natura trova sempre la strada per riprodurre se stessa come vuole. 


Le classificazioni devono essere solo come uno scaffale fatto di tanti cassetti pari alle nostre possibilita' di esseri limitati, nei quali di continuo verranno  spostate o troveranno piu' di una collocazione le infinite corrispondenze. 


Non bisogna accontentarsi solo  di prendere classificazioni gia' fatte, ma bisogna studiarsele, e rifarsele da soli. Bisogna sperimentare attraverso la propria esperienza personale se quelle corrispondenze sono giuste e scoprirne chissa' quante altre.


Non bisogna pero' cadere negli  errori degli altri e seguire il pensiero della paura e della morte.


Non bisogna considerare le nostre classificazioni come quelle giuste in assloluto, perche' sono legate alla nostra esperienza soggettiva. Non bisogna darle agli altri come se fossero quelle giuste, ma bisogna spiegare loro quello che vi sto dicendo io. 

Non bisogna  forzare le corrispondenze in classificazioni rigide perche' le vedremo invece mutare di continuo. Devono restare in equilibrio dinamico come  l'energia.



Per farvi capire ora vi illustrero'  

1- quello che era lo "schedario" degli antichi  che e' giunto fino a noi   2 -da dove deriva   3- in che modo ci e' arrivato   4- a cosa ci serve e come usarlo.  


L' "Arca" che ha trasportato e trasporta "gli schedari" e quindi la filosofia , la religione, la psicologia,la cosmologia, i sistemi divinatori ecc di ogni civilta' e' il suo Alfabeto.




L' Alfabero si replica come una cellula dando vita a nuove strutture sociali , ma conservando come un DNA le caratteristiche mentali di quel popolo.


La nostra civilta' si basa sull' Alfabeto Ebraico, sembra strano ma e' cosi', anche se usiamo l'alfabeto latino.


Da dove deriva?


L' Alfabeto Ebraico si deve essere formato sugli alfabeti di due altre grandi civilta' del passato: quella mesopotamica e quella egiziana.Per molto tempo infatti il popolo ebraico e' stato soggetto agli uni ed agli altri. 

Nel vecchio testamento e' impresso a fuoco il ricordo della  cattivita' babilonese  ed e' considerato un momento di cambiamento radicale l' abbandono dell' Egitto con Mose', sicuramente inziato alla magia egiziana.



L'alfabeto ebraico non sembra somigliare a nessuno dei due ma in realta' li ricorda entrambi. 





I segni sono simboli stilizzati che possono ricordare sia la stilizzazione degli alfabeti mesopotamici,sia la scrittura ideogramamtica egiziana di tipo ieratico (sacerdotale) dove ad ogni lettera e' attribuita una immagine (come in quella geroglifica) ma e' diventa cosi' sintetica che e' impossibile distinguere di che immagine si tratti se non la si conosce.



Un  esempio della commistione ebraico-mesopotamica mutuato fino a noi e' questo:
Kerub plurale Kerubin era un Baal  (=signore) dell'Aria, 
Il Seraphim era un serpente alato del deserto 
 

Erano divinita' minori mesopatmiche che sono state assimilate diventando "servitori" del dio del popolo ebraico. I Babilonesi e gli Egiziani era grandi astronomi e conoscevano il movimento dei pianeti e delle costellazioni, questo va tenuto a mente per dopo. 


Qando il popolo ebraico ha cercato di riorganizzare il suo pensiero ed evolvere , non e' riuscito ad accettare  la natura Androgina del Divino, natura che essi stessi affermano conoscere nella stessa genesi.
Genesi cap I , v. 27 "Iddio adunque creo' l'uomo alla sua immagine ; egli lo creo' al'immagine di Dio; egli li creo' maschio e femmina." 
Dunque se Dio cra a sua immagine e somiglianza Dio e' androgino e uomo non vuol dire maschio ma essere umano. Dio creo'l'essere umano a sua immagine e somiglianza maschio  e femmina.


La storia di Eva viene al capitolo II dela genesi al v. 22 verso e suona come una apparente ripetizione. 
La prima donna di Adamo la sua meta' era Lilith, che nei vangeli apocrifi viene considerata come un demone , perche' si era ribellata alla volonta' di Adamo. 



Lilith ed Adamo rappresentano simbolicamente le due nature riflesse del divino,cioe' dell'energia e quindi erano "seprate" per mostrare che il mondo si crea attraverso una  interazione di due forze  che insieme ridiventano una. In una persona non puo' prevalere la ragione sul sentimento o il sentimento sulla ragione, l' equilibrio dinamico delle due menti razioanle ed intuitiva e' fondamentale. 


Tralasciamo il resto del simbolismo della Genesi, perche' qui non ci interessa.


Il Popolo Ebraico non e' riuscito ad accettare una divinita' androgina, perche' non era pronto fino a quel punto a capire il pensiero inziatico egiziano di Mose' e  della Grande Madre Ishtar/Iside, come lo erano i suoi maghi. 


La divinita'  rimasta monca della sua parte femminile divento' solo un rigidio riflesso di una societa' paternalistica,assumendo il nome di una divinita' minore al quale forse si erano votati per ottenere vittoria sui propri nemici. 


Di certo odiavano gli Egiziani ed i Babilonesi per la permanenza forzata presso di loro, Babilonia e' definita la grande meretrice, ma Babilonia tradotto vuol dire  "Porta di Dio".


Il popolo ebraico  trasformo' tutte le divinita' acquisite  in cio' che sono : emanazioni della Dvinita' stessa e sono diventati appunto gli Angeli, i Serafini, i Cherubini , ma avendo reso la loro divinita' mutilata essa non rappresenta il vero divino ma e' solo il riflesso della loro natura  umana paternalistica. 


In questo modo gli angeli sono diventati  dei guerrieri che portano morte e distruzione, laddove  la divinita' ebraica si senta offesa, ovvero delle emanazioni si ma del loro ego frustrato.


Ovviamente i veri maghi del popolo ebraico, discendenti da Mose non hanno accettato questo ed hanno trasmesso la loro corrente di pensiero attraverso il loro alfabeto e  la Cabala, che pero' non tutti gli studiosi del popolo ebraico riconoscono come prodotto della loro cultura ed assordamente ne' rifiutano l'origine, solo perche' si e' manifestata da ebrei che risiedevano in Spagna.


E' un po'come per noi la differenza tra: 


  • le parole di Cristo dei Vangeli Gnostici  ed il 
  • Cristianesimo - Cattolicesimo di Pietro e della sua chiesa dogmatica. 

Come ci e' giunto?


Il popolo ebraico era ed e' stato costretto ad essere un popolo nomade ed in questo modo ha potuto diffondere il DNA di civilta' ancora piu' antiche.
 
Lo ha fatto nell'antichita' e lo ha fatto nel medioevo permettendo all'alfabeto ebraico e quindi la sua tradizione mistica esoterica di derivazione mesopotamica-egiziana di riconfluire attraverso la Cabala nella tradzione gia' presente, arrivata  attraverso i contatti  del popolo latino con il popolo ebraico e  quel che restava di egiziani e mesopotamici.



L' alfabeto e 'come un libro che se saputo leggere svela il suo contenuto ,  ogni civilta' lo modifica secondo le sue esigenze linguistiche ma cerca  per la teoria delle corrispondenze  di attribuire per similitudine la sua filosofia-cosmologica.


In occidente non abbiamo avuto solo l'alfabeto latino, abbiamo avuto prima il fenicio, il greco, l'etrusco, il celtico, e quindi queste civilta' con le loro tradizioni , ma la civilta' latina e' quella che si e imposta territorialmente sulle altre e ci siamo quindi stabilizzati sulla variante latina.


La civilta' latina,  si e' estesa  su una grande area territoriale , ma nell' invadere territorialmente  e' stata invasa culturalmente, da quei popoli anche piu' antichi di lei, con i quali non avrebbe  potuto comunque  non avere rapporti di vicinato.


La civilta' latina era infatti tesa come un' Ariete alla conquista territoriale , ma non all'assoggettamento culturale. 

Cio' che ci ha lasciato infatti era il modo per governare e cioe' le basi del diritto civile e dell'oranizzazione urbanistica (mutuate dagli etruschi), che dopo la caduta di Roma, i popoli nordici hanno usato per passare dallo stato nomade a quello agricolo-stanziale e ricostruire l' impero romano di occidente.



"L 'Ariete Roma" dunque non ci ha lasciato nessuna eredita' spirituale , ma ha "sfondato la porta" per farcele giungere meglio dall' "Oriente".


La civilta' latina era molto aperta, bastava che nessuno minasse troppo le fondamenta del suo potere "temporale", ma del potere "spirtuale" non si interessava e questo fino alle estreme conseguenze di vietare i culti pagani e rendere il cristianesimo di Pietro e del Vescovo di Roma suo erede (poco prima che si autonominasse papa) religione dell'impero.


Prima che cio' accadesse grazie alla teoria delle corrispondenze, i maghi etrusco-romani  avevano ormai gia' fatto confluire le diverse tradizioni,filosofie, religioni e cluti misterici delle civilta' a cui erano legate in europa (celti, etruschi,greci,ecc),culti di mitra,culti del sole, culti misterici di iside , di dioniso, di orfeo,scuola pitagorica, ebrei-esseni-cristiani gnostici  compresi. 

Qesto ha fatto si che che la "cultura pagana " non potesse essere sradicata dal cattolicesimo monotesitico-ebraico e quindi monco della parte femminile, di Pietro, ma come "Artu'" si addormentatasse ferito per non morire , ma tornare in tempi migliori, mentre altri (donne ed uomini) continuavano a tenerla in vita, rischiando le loro vite (streghe, maghi, filosofi, "eretici").



Nessuna civilta' scompare veramente ed atraverso il medioevo, le civilta' "pagane" sono sopravvissute, attraverso le scienze di Ermete Trismegisto, nome che ne ribadirscel'origine.


Le Scienze Ermetiche come l'alchimia, la magia , l'astrologia, la cabala , la matematica, sono state "curate , rianimate e riportate nel mondo cattolico"  da sud , attraverso il popolo islamico che aveva nel frattempo occupato le terre che un tempo furono dell'egitto e della mesopotamia fino alla Spagna (dove si e' manifestata a Cabala) e da nord,  dai popoli nordici.


Oggi soprattutto la spinta nordica sta facendo "risorgere" la "magia" , ma secondo la sua tradizione celtica, perche' mai come oggi ci siamo allontanati di piu' dalla Natura.


Cosa contiene la nostra Arca.




L' alfabeto ebraico e' composto di  

  • 7 lettere Doppie che rappresentano tra le varie cose anche i pianeti, 
  • 3 lettere Madri che rappresentano gli elementi. (ne hanno 3 soli) e 
  • 12 lettere Semplici che rappresentanolo zodiaco.

Queste cose vi sembrano niente ma ora vedrete!


Se osservate questo schema di cornelio Agrippa vedrete le corrispondenze con gli altri alfabeti e potrete vederne altre ed altre nella Virga Aurea, o farle voi stessi recuperando alfabeti di altre culture. 




E' ovvio che piu' ci si allontana dall' originale, meno diventa possibile fare le giuste corrispondenze,per questo motivo alla fine le soluzioni sono due, o si sceglie una tradizione e ci si concentra su quella , per esempio l'alfabeto celtico e la tradizione celtica o si usa l'alfabeto ebraico e si sceglie la tradizione non ebraica per carita', ma quella Eermetica- Esoterica.

E sempre per questo motvio Jean Marquès-Rivière dice"se la tradizione magica ha conservato alcune corrispondenze planetarie, bisogna riconoscere che ha completamente dimenticato la Scienza degli alfabeti sacri e dei segni pantacolari.


E’ sufficiente consultare gli autori più noti (E. Lévi,Papus, Guaita, Sédir, Piobb) per rendersi conto che questi ultimi non hanno fatto altro che riprodurre le raffigurazionide formate e mal copiate dei Testi ermetici e delle Clavicole del XVIII secolo, ignorando completamente la scienza tradizionale degli alfabeti e dei sigilli planetari"


A cosa ci serve tutto questo e come usarlo.


L'alfabeto non e' solo come un' Arca, ma e' anche come una Chiave che rimette in moto 
ed in ordine quel che era sopravissuto del tempo precedente.


Riattiva nella mente e nei ricordi degli esseri umani i miti, le leggende,i simboli, le religioni e 
le filosofie, che il patrimonio orale ha conservato dalla distruzione e dalla fugacita' dei testi 
scritti. Ricostruisce un sistema di pensiero che continua a replicarsi ed a favorire lo sviluppo
di nuove civilta', non solo fisico, ma soprattutto spirtuale.



Quando il sistema si ricostituisce ci apre gli occhi sulle leggi ed i ritmi dell' universo, della natura, della nostra vita, della nostra energia e della nostra anima. Ci mostra come interagire con essi coscientemente e con rispetto.


Dicevamo che l' alfabeto ebraico e' composto di 7 lettere Doppie che rappresentano tra le varie cose anche i pianeti,
3 lettere Madri che rappresentano gli elementi.(ne hanno 3 soli) e 12 lettere Semplici  che rappresentanolo zodiaco.

Prendiamo
i 12 segni dello zodiacoi 7 pianetii 3 , (per noi 4 elementi) e cominciamo a ricostruire... 
i 7 Pianeti sono . 


Sole
Luna
Mercurio
Venere
Marte
Giove
Saturno


Il sole e la Luna sono i due luminari principali per noi , perche' scandiscono una polarita' 
fondamentale, l'alternarsi del giorno e della notte.del buio e della luce a livello quotidiano.


L' altra polarita' fondamentale e' l' alternarsi delle stagioniche e' sempre legato all'alternarsi 
della luce e del buio e dei suoi riflessi sulla natura e quindi anche su di noi a livello mensile 
e stagionale.


Il sole e la luna appaiono e scompaiono ogni giorno , ma la luna ha anche una sua ciclicita'
suddivisa per4 (fasi) in un arco di 1 mese lunare di 29 g 12 h 44***, mentre il sole ha una sua
ciclicita' suddivisa anche questa per 4 (stagioni) ma in un arco di 12 mesi solari.

In questo periodo la luna agisce sul crescere e decrescere della natura una volta al mese, mentre il sole
agisce anche lui allo stesso modo una volta ogni 3 mesi.


***27 g, 7 h 43 m e' il tempo della rivoluzione siderea , cioe' il tempo che la Luna ci mette per compiere
360° della sua orbita intorno alla Terra.Nel frattempopero' anche la Terra compie un tratto del suopercorso  introno al sole, percio' la luna per tornare nella sua posizione iniziale rispetto al sole deve compiere ancora un tratto di orbita. Questo tempo e' di 29 g 12 h 44 m ed e' detto rivoluzione sinodica, cioe' il tempo che la luna ci mette a tornare in congiunzione con il sole e che rappresenta la durata di una lunazione completa.

Durante il suo apparente viaggio il Sole dispensa la sua luce in modo diverso, cosi' come l'apparente sparire e riapparire della Luna.

L' Orbita che il sole traccia nel suo apparente viaggio di un anno si chiama Eclittica.


Questa taglia l'equatore celeste in 4 punti. 2 punti si trovano uno di fronte all'altro, sono detti 
equinozi e sono i giorni in cui la durata del giorno (luce) e della notte (buio) sono uguali, 2 punti
si trovano alla massima distanza dall' equatore, sono detti solstizi .


L'alternarsi dei solstizi e degli equinozi rappresenta l'alternarsi ciclico dell' intensita' e del tempo 
in cui la luce investe il pianeta, e' detto alternarsi delle stagioni, ma per noi vuol dire vedre la Natura
geromgliare, dividere con noi i suoi frutti, insegnarci a mettere via e curare i semi, quando questi
scompaiono.


Il ciclo delle stagioni e' il riflesso della nostra vita psichica ed e' la fonte della nostra vita fisica.


Per scandire meglio questo ritmo delle stagioni questi giorni di passaggio del sole sull'eclittica si
ritualizzano e festeggiano , attraversole feste degli equinozi,dei solstizi e dei periodi che cadono piu'
o meno a meta' tra questi, con feste di "mezzo" e con tutte un' altra serie di feste minori. Non solo
il ritmo della Luna che e' piu' breve ci aiuta a scandire ed organizzare il nostro tempo piu'
prossimo e quotidiano.


La striscia di cielo che si allarga per circa 8° su ambedue i lati dell' Eclittica ed all'interno 
della quale si svolge apparentemente il viaggio del sole della luna e dei pianeti e' detta Zodiaco.


Lo Zodiaco e' di 12 segni ed e' stato iscritto su una circonferenza di 360°.
Ad ogni segno corrispondo 30° detti decani.


Gli antichi forse speravano di far coincidere i 30° con 30 giorni di un mese , ma la natura 
giusutamente fa come vuole e l'anno dura 365 giorni , con mesi di 30,31 o 28,29, mentre il mese 
lunare e' di 29 g 12 h 44 ed ha un anno lunare di 354 giorni, 8 ore, 48 minuti e 36 secondi.


Questa "classificazione" deve accettare i suoi limiti, ma resta un cassetto importante del nostro
schedario. Quando farete le vostre classificazioni non fate solo schemi "longitudinali" , provate 
anche a fare laruota dello zodiaco. Durante il suo viaggio, il sole (la luna ed i pianeti e tutto il resto)
fanno apparentemente tappa in ogni segno dello zodiaco che diventa quindi una "casa".


Facendo corrispondere ad ogni segno una casa otteniamo le 12 case dello zodiaco e facendo
corrispondere dal punto 0° dell' Ariete la I Casa delo zodiaco ed al 360° dei pesci la XII casa,
si da a tutte le case un significato attraverso le valenze del segno a cui viene a trovarsi.


(In Astrologia poi le case si spostano da segno a segno, ma mantengono il valore simbolico attribuitogli )


Se i 12 segni coprono tutto l'anno solare ed ogni anno rappresenta il modo per poter avere 
coscienza dello scorrere del nostro tempo e del nostro divenire, ogni casa va a rappresenta un
aspetto della nostra vita durante quell'anno ed il sole la Luna ed i Pianeti nell'insieme rappresentano
le nostre caratteristiche psicologiche e fisiche attraverso quello che divene, come in un riflesso
di specchi, il "viaggio della nostra vita".


Dopo la scansione del tempo giorno-notte, mese, anno, c'e un' ultima suddivione temporale :
la settimana e l'ora. Per l'ora basta guardare la pagina ore planetarie, la settimana invece riguarda 
il viaggio della luna.


Il "movimento " della luna intorno alla Terra si compone di 4 fasi in circa 28 giorni
( 27 giorni , 7 ore 43 minuti) 28: 4 = 7 e visto che nel suo viaggio si incontra con i con gli altri
 5 pianeti, con il Sole ed un giorno e'dedicato alla sua fase i 7 giorni sono diventati archi di tempo 
che scandiscono una delle 4 fasi ed hanno preso i nomi dei pianeti.


I circa 28 giorni si chiamano Case della Luna.
 

Sole
Luna
Marte
Mercurio
Giove
Venere
Saturno
Domenica
Lunedi'
Martedi'
Mercoledi'
Giove
Venere
Sabato


In Astrologia infatti  la sequenza e' in base alla posizione/velocita' dei pianeti ed alle corrispondenze 
che si formano tra pianeti e  segni. 
    

Sole
Luna
Mercurio
Venere
Marte
Giove
Saturno
365apparente
29g 12h 44m
88 giorni
227 g 7h
678 giorni
11anni 86g
29 annu 46g




Sempre per il problema del dinamismo delle corrsipondenze e della fissita' delle categorie , 
c'e' sicuramente bisogno di avere dei giorni "fissi" , per non cambiare di continuo i nome alla 
giornata, ma io penso che il giorno della settimana Lunare sia quello in cui La Luna realizza la
sua fase o sicuramente quel giorno riceve maggior aspetto lunare oltre alla sua natura principale
che gli e' stata attribuita. Ogni giorno ha poi valenze ulteriori, che possono essere date, dalla
ricorrenza che si verifica in quel giorno.


I Romani avevano tutta una serie di giorni fausti ed infausti probabilmente calcolati sulla ruota
dello zodiaco, ed i Celti avevano per ogni giorno una divinita' ed una festivita', cosi' come il 
calendario cattolico ha i santi e le feste pagane che non e' riuscito a distruggere, ma solo ad assimilare.


Questo carica ogni giorno di molte corrispondenze , se poi ci mettiamo tutta l'angeologia, ogni
giorno diventa "speciale" per fare una qualche "operazione magica".


Continuando a mescolare le corrispondenze tra i segni dello zodiaco, gli elementi e i pianeti otteniamo:


Primo: la polarita' Luce Buio che introduce un altra Polarita' della Natura il Maschile Femminile,
e questa ha avuto non poche confusioni e falsita', volendo costringere il buio nella categoria male
e femminile e la luce nella categoria bene maschile, solo perche' essite una separazione dei sessi
netta sul piano fisico , ma non esiste sul piano mentale e spirtuale.


I 2 aspetti dell'energia, si riflettono di riflesso in riflesso dalle stelle nei 2 luminari,in Lilith ed Adamo
 fino a noifin dentro il nostro corpo, con i suoi organi doppi, fin nel cervello con la sua meta' sinistra
intuitiva e destra razionale fin nella nostra natura spirtuale.


In Alchimia questa coincidentia oppositorum si esprime nella formula "solve et Coagula" dell'universo.


Il riflesso di questa androginia si legge nello zodiaco.
Al Leone e' attribuito il Sole
Al Cancro la Luna.
Sole-Luna sono una coppia.
Restano i 5 pianeti ad ogni pianeta vengono attribuiti i restanti 10 segni.


Ogni pianeta viene a ritrovarsi una volta in un segno femminile una volta in un segno maschile
ritrovandosi quindi a mostrare sia la sua natura femminile sia maschile. Il messaggio della natura
non e' quindi la dicotomia e l'opposizione, ma la doppia natura dinamica in un solo essere, 
specchio della dinamicita' dell'energia dell'universo. L'energia deve altalenare tra due opposti,
nel senso di diversi , che interagiscono e non lottano, per ottenere un equilbrio dinamico.
Quindi 2 = 1 + 1 = 1 nel senso di unita' .


La categoria bene male maschile femminile e ' una categoria impossibile, in quanto sia nel maschile
che nel femminile vi sono valenze positive e negative, e non esistono un femminile puro ne' un
maschile puro , ma in tutti c'e' un po' di aspetto femmineo che mascolino. cosi' come nella luce e
nel buio ci sono caratteristiche positive e negative (es: se il seme non sta protetto nel buio della
terra non puo' rinascere a primavera).


Secondo: Il Problema del "di che cosa siamo fatti".


Gli elementi che compongono il pianeta , a prescindere dalla tavola periodica e la zoologia e
la fitologia sono stati riassunti nei 4 elementi del quaternario.
Fuoco
Terra
Acqua
Aria
Viene introdotto un quinto elemento come l'unione di tutti gli elementi , quando quest' ultimi 
evolvono nel loro stadio superiore da materiale a spirtuale. 

E' un elemento che porta ad una sfera superiore ancora. 


Sempre per la teoria delle corrispondenze e dell' energia, bisogna ricordarsi che ogni stato della 

materia e' una differente vibrazione dell'energia.  Quindi esiste una materia piu' condensata che e' 
quella materiale , ma essite una materia meno condensata che e' spirituale.Tra questi due livellici 
sonoaltri stadi intermedi e cosi' via. 

Gli elemnti quindi anche loro sono sempre gli stessi ma di volta in volta il loro stato energetico varia. 

Gli elementi sono 4 come il numero della stabilita'. Si ricavano le loro corrispondenze con 
i segni zodiacali ed il viaggio del sole in essi.

Sono 4 cioe' 2 volte 2 e quindi sono fondamentalmente due coppie F/M

Fuoco - Acqua
Terra - Aria


Il numero due equivale alle Colonne.


Le due colonne che stanno all'ingresso, all'ingresso della Casa o del Tempio. Il 2 corrisponde quindi ad una porta. 




Il 4 equivale al quadrato, equivale a 4 colonne e quindi ad una casa con 4 ingressi, dunque  ad uno spazio circoscritto. Gli elementi pero' non vogliono parlare della stabilita' che e' fissita' , ma vogliono indicare 
le basi su cui si costruisce il tutto, su cui si costruisce la Piramide.


Che nell'afabeto ebraico ci fossero 3 elementi soli e' lo stesso perche' simbolicamente 
otterremmo un triangolo.  Il triangolo nel tridimesionale non e' altro che una piramide che 
ha appunto  base quadrata e la Piramide e' il simbolo dell'ascendere e quindi della materia che 
che passa da uno stato ad un altro.

Dunque nel nostro sistema filosofico - cosmologico ai 4 elementi vengono fatti corrispondere 

3 segni zodiacali, ma ogni segno ha in se' una sua polarita' m o f ed una sua caratteristica 
determinata dal pianeta, in modo che che nella ruota del divenire tutto ricordi che il mescolarsi 
e rimescolarsi continuo del tutto che da vita alla molteplicta' delle forme.





Ottengo cosi' le triplicita' dei segni di fuoco , acqua, aria, acqua.

Ai 4 elementi elementali si fanno corrispondere i 4 elementi dell'universo



Fuoco
Terra
Acqua
Aria
Spazio
Materia*
Energia
Tempo

(* l'energia piu' condensata )


Attraverso  le suddivisioni zodiacali per 3  si fanno derivare le seguenti triplicita' e molte altre


TRIPLICITA' del

Fuoco
Terra
Acqua
Aria
Spazio
Materia*
Energia
Tempo


Lunghezza  


Larghezza  

Altezza


Solido  


Liquido  

Gassoso


Positiva  


Negativa  

Neutra


Durata  


Ritmo  

Suono


I quattro elementi  hanno 4 qualita'
 

Elemento materiale
Fuoco
Terra
Acqua
Aria
Elemento universale
Spazio
Materia*
Energia
Tempo
Qualita'
Caldo
Freddo
Umido
Secco




Proseguendo posso attribuire anche le direzioni  (i venti) e le stagioni
 

Elemento materiale
Fuoco
Terra
Acqua
Aria
Elemento universale
Spazio
Materia*
Energia
Tempo
Qualita'
Caldo
Freddo
Umido
Secco
Direzioni
Sud
Nord
Est
Ovest
Stagione
Estate
Inverno
Autunno
Primavera
Venti (da Agrippa)
Noto
Borea
Euro
Zefiro


Se traccio un quadrato ed ad ogni lato faccio corrispondere una qualita'  ad ogni angolo si 
incontreranno 2 qualita e dal  mescolarsi di queste otterro' delle qualita' miste e la rosa dei venti.
 

andando avanti alle qualita' posso far  ricavare nell'essere umano i Temperamenti 
(ed i temperamenti misti) e il temperamento spirtuale.
 
Elemento materiale
Fuoco
Terra
Acqua
Aria
Elemento universale
Spazio
Materia*
Energia
Tempo
Qualita'
Caldo
Freddo
Secco
Umido
Direzioni
Sud
Nord
Est
Ovest
Stagione
Estate
Inverno
Autunno
Primavera
Venti (da Agrippa)
Noto
Borea
Euro
Zefiro
Temperamenti
Bilioso 
Collerico
Nervoso 
Malincon.
Flemmatico
Sanguigno
Temp.Spirtuali
Volonta' - Azione
Sensazione 
 Concretez.
Sentimento
Sensibilita'
Pensiero
Razionalita'
Regni (da Agrippa)
Animale
Minerale
Metalli
Piante




Ma poi , sempre dal " de occulta philosophia di Agrippa" , agli animali corrispondo di nuovo
i 4 elementi suddivisi cosi':
 
Elementi 
Fuoco
Terra
Aria
Acqua
Animali 
(Agrippa)
Spirito Vitale
Ossa
Carne
Umori
Umori  
(Agrippa)
Collera
Bile
Sangue
Pituita
Anima 
(S.Agostino)
Intelletto
Sentimenti
Ragione
Immaginazione
Sensi (Agrippa)
Vista
Tatto
Udito
Gusto 
Olfatto
Atti umani (Agrippa)
Impeto ed Ira
Moto grave
pesante
gaiezza 
amabilita'
timore 
lentezza 
pigrizia


ecc.... quest'ultima classificazione che discorda un po' da quella precedente , e vi consiglio di 
rifarvela da soli, usandola vostra intuizione , cerca alla fine a modo suo di ribadire che in ogni 
cosa c'e' sempre un insieme di tutti gli elementi mescolati e rimescolati.


Andando ancora avanti, ma ne trattero' in altre sezioni , attraverso le corrispondenze dello zodiaco, 
degli elemetni, dei 
pianeti e dei numeri che sono attribuiti alle lettere dell'alfabeto, posso ottenre i due sistemi principali 
di divinazione, 
per la tradizione ermetica i tarocchi, per la tradizione celtica che si rifa' al suo alfabeto :le rune.


Attraverso le corripondenze vocali\semivocali , i 7 pianeti e le 7 note musicali posso ottenere anche 
muscia "magica" nelle sue infinite combinazioni, e non dimentichiamo che con i numeri e le lettere
si posso costruire "figure magiche " e che le "parole magiche" pronunciate o scritte non sono altro
che l'insieme di piu' lettere insieme....chissa' quanto altro possiamo ricavare..


"Gli Gnostici amavano la Lira a 7 corde (eptacordo) e la utilizzavano nelle loro cerimonie" pag 104
Jean Marqués Riviére, Amuleti Talisamnie pentacoli , Edizioni Mediterranee, 1994 Roma


Gli Gnostici usavano il greco, perche' anche se il latino ha prevalso, il greco e' rimasta una lingua dotta, 
in quanto dai greci i latini hanno imparato la filosofia, la storia ed altre scienze.
 
Divinita' Latine
Divinita' Greche
Note Musicali
Vocali greche
Saturno
Kronos
Mi
Omega        o
Giove
Zeus
Fa 
Ypsilon        u
Marte
Ares
Sol 
Omicron      o
Sole
Elios
La 
Iota              i
Venere
Afrodite
Si 
Heta            e
Mercurio
Ermes
Re
Epsilon        e
Luna
Selene
Do
Alfa             a 

Quadrato magico Medievale equivalente a Satruno

4
9
2
3
5
7
8
1
6

e questo e' un quadrato magico gnostico

 
Satruno
Giove
Marte
Sole
Venere
Mercurio
Luna



Tutto quello che vi ho illustrato fino ad ora e' "l'arca e la chiave degli antichi" .
uploaded_image
Questo "schedario" con i suoi "cassetti" funziona come base per creare e per comunicare con noi 
stessi, con gli altri e con la natura in modo "magico" cioe' cosciente. 

Funziona come una griglia guida in cui inserire , le nostre scoperte e tutte quelle corrispondenze che 

non possono avere una collocazione fissa. 

Fin qui infatti abbiamo proceduto per concetti , ma quando si entra nel concreto vedrete che scegliere 

una pietra o una pianta, un giorno,un simbolo diventa piu' complicato, perche' come vi ho detto sono 
poche le cose che hanno una influenza cosi' precisa ed assoluta di un unico pianeta o segno o elemento.
Le tradizioni non vengono incontro perche' anche al loro interno hanno idee diverse.

Basta ricordarsi che in ogni cosa vi sono piu' influenze e quindi ecco perche' possiamo ritrovare la 

stessa pietra o la stessa pianta schedate sotto voci diverse e non comprendiamo perche' e non 
sappiamo neanche se e' effettivamente giusto se non sperimentiamo di persona. 

Non possiamo sapere se in quel giorno effettivamente ci sono quelle propieta' o ce ne sono altre, 

finche' non abbiamo una buona conoscienza di base sui simboli , ma soprattutto non li abbiamo 
usati per quel che servono.
Non date cio' che e' santo ai cani, affinche' non lo gettino nel letamaio.
Non gettate perle ai porci affinche' non le calpestino" (Vangelo di Tommaso - V. Gnostico)
Le Leggi ed i Principi della Magia





Tenete presente che :


se la tradizione magica ha conservato alcune corrispondenze planetarie, bisogna riconoscere che ha completamente dimenticato la Scienza degli alfabeti sacri e dei segni pantacolari.
E’ sufficiente consultare gli autori più noti (E. Lévi,Papus, Guaita, Sédir, Piobb) per rendersi
conto che questi ultimi non hanno fatto altro che riprodurre le raffigurazioni deformate e malcopiate dei Testi ermetici e delle Clavicole del XVIII secolo, ignorando completamente la scienza tradizionale degli alfabeti e dei sigilliplanetari>>(Jean Marquès-Rivière,).


il pensiero umano produce energia, l'energia crea forza e la forza crea l'azione".
La Magia


La Magia e’ qualcosa che le persone fanno quotidianamentee naturalmente senza saperlo.
Avere Desideri . Obbiettivi. Scambiare energie di Amore o d'Odio. Mandare cattivi o                                      buoni pensieri. Cercare di farli Realizzare fissandosi su di Essi per farli Concretizzare nel                     mondo Materiale.
Il Mago fa con metodo e coscienza cio’ che la personafa in modo naturale ed inconsapevole.


La Magia e’ un punto di partenza e non un punto di arrivo,non e’ un mezzo per vantaggi materiali 
ma per miglioramento spirituale.


L’alchimia , con la sua trasmutazione dell’individuo,viene prima della Magia e della Turgia
come la Grammatica viene prima della Sintassi.


L’ASTRALE


La Dimensione in cui il Mago attraverso l’ Immagine ela Volonta’ Opera per far prendere 
forma e sostanza ai “Sogni” e' l'' Astrale, cioe'


1- La Dimensione in cui si proiettano le Idee edi Desideri
2- ed in cui prendono Forma attraendo materia astrale
3- e poi consistenza nel Mondo Materiale.


Dimensione in cui si fanno i viaggi fuori dal corpo eRegno in cui si incontrano altri esseri e
si comunica e si scambia con gli altri piani.


Per il Panteismo tutto è unità e tutto ci torna.


Materia non è che Energia condensata a causa di una vibrazione diversa della stessa.


Dunque il modo di procedere dall' Unita all'Unità ,per come sento io ,riguarda una vibrazione                     
che mutando di frequenza modifica l' Unità stessa. Questa vibrazione io la associo alla 
sensazione del "desiderare".


Dunque alla fine è tutta una illusione ,è sempre la stessa cosa , ma nello stesso tempo è difficile                   
spiegare a parole e dire a noi stessi, che è una illusione che ci imponiamo a causa di un 
ciclo karmico.


Anche ciclo karmico è una parola , che assume un certo significato, nel mondo di carne,                                  
ma non ha sfumature etiche in altri mondi.


Potremmo chiamarla logica conseguenza di percorsi scelti."















Sfera Spirituale
Sfera Astrale
Sfera Mentale
Sfera Materiale






Pensiero a carattere 
spirituale e di amore 
Aspirazioni Elevate 
e Sentimenti Profondi






Pensiero che contiene 
anche un minimo di 
Desiderio Personale 
e\o Egoistico






Pensiero Puramente Intellettuale 
o Algebrico 
privo di Desideri
Materia Spirituale 
Materia Astrale 
Materia Mentale 
Materia
Corpo Spirituale 
Corpo Astrale 
Corpo Mentale 
Corpo

"Il potere della parola, del pensiero e dell' Immagine."

"...i Talismani devono i loro poteri sublimi ed i loro effetti meravigliosi allelettereche li 
compongono, poichè non vi è alcuna lettera nel linguaggio parlato che non siamanifestazione 
del nostro spirito.


E se tu mi domandi ciò che è lo spirito, ti risponderòche è un raggio o una emanazione delle 
facoltà delle Potenze Celesti e degli attributi della Divinità onnipotente ed assoluta.

Gli spiriti che risiedono nell'universo intelligibile dirigono quelli cheabitano le sfere celesti e 
dell'universo subliminale.

Le lettere formano le parole e le parole formano le preghiere. 

Gli spiriti rappresentati dalle lettere 
riunite nelle preghiere scritte sui talismani, 
creano prodigi che sbalordiscono la gente comune 
ma non turbano i Saggi i quali non ignorano affatto 
il potere delle parole e sanno che le parole 
governano il mondo da sempre 
e che le parole scritte o proferite 
possono detronizzare i re 
e sconvolgere i loro imperi..."

Questa forza diffonderà il pensiero fino a tantoche l'uomo non raggiungerà lo scopo prefisso. 

Essa supera ogni barriera ed il tempo e la distanzanon possono annullarla. 

Se le onde emanate dal cervello vengono catalizzatedurante un rituale magico 

e anche per la costruzione di un talismano, esse abbatterannotutte le barriere." 

"Con immagini il mago crea, distrugge e trasformanella materia dei sentimenti e delle 

sensazioni in sé; con immagini agisce sul proprio organismo; conimmagini opera sugli altri…" 


"All'atto materiale e alla " volontà " degli uominiegli sostituisce la forza dell'immagine… 

Con immagini tu, in primo luogo,puoi tener saldamente testa ai sentimenti e ai turbamenti.

Se brama, paura,ira, sensazione, odio, voluttà ,sfiducia, stanchezza, amore, malattia,sonno, 

e quanto gradualmente si desta e sorge dal regno sotterraneo dell'istintoe dell'automatismo 
fisiologico si palesassero ad un tratto nel tuo animo,nel tuo sentire e nel tuo volere, 
balza indietro e fissa il sentimentoin una immagine: agisci su questa, e l'atto mentale 
produrràla trasformazione e l'annientamento nell'elemento corrispondente… 



…. realizza subito una mano che, come una scheggia conficcatasibruscamente, lo estrae 

e lo getta. Un dolore, un malessere, una stanchezza,fissali nell'immagine di un fiocco di neve che si scioglie 

al contattocon una massa di metallo arroventata a bianco…Una mano che sistematicamenteprende e riconduce al suo posto, al centro, la mente instabile che correvia ad ogni sorgere di involontaria associazione di pensieri." 



" ...i pensieri e i sentimenti non sono cose incorporeee " spirituali " fluttuanti per l'aria, 

ma quasi oggetti tangibili e inmoto, che si possono maneggiare, spostare, proiettare, 

alterare, posare,caricare o scaricare, e che hanno ognuno una forma loro propria, la quale

in certe condizioni può essere perfino veduta. Le immagini magichepossono essere 
inventate, ma più efficaci sono quelleche si avvicinano alle forme e ai segni reali degli 
stati che esse fissano.In questo modo via via che fisserai te stesso strappandoti dalle 
" Acque", crescerà la capacità tua di intercettare e trattenereal loro stato sottile le varie 
energie ed impressioni; e immagini corrispondenti scaturiranno naturalmente in te, 
al luogo della rappresentazione dei fenomeniriflessi e delle apparizioni ritratte dai sensi fisici." ..



Ogni Pensiero BEN determinato produce 2 EFFETTI


Una Vibrazione Irradiante

Una Forma Fluttuante





Vibrazione Irradiante







TeoriaAzioneReazioneEffetto
L’Universo e’ composto di una energia il cui stato o composizione cambia in base alla Vibrazione , il Ritmo, che si autoimprime. L’energia usa la sua stessa Volonta’ per plasmarsi in cio’ che desidera.
E’ il Desiderio stesso la vibrazione che nasce all’interno della materia dandole l’immagine matrice, l’impulso e la forza per dare alla sostanza la forma e consistenza.
La Vibrazione Irradiante tende a riprodurre il suo ritmo di in tutti i corpi mentali su cui riesce ad estendere la sua influenza. La Vibrazione si propaga attraverso la materia delle varie dimensioni cosi’ come il suono che viaggia attraverso l’aria.Per Contrastare qualcuno che ci manda una vibrazione Irradiante bisogna creare Vibrazioni contrarie e piu’ potenti. Ecco perche’ si dice di opporre l’amore all’odio
e di non mandare odio a persone che creano odio perche’ si andrebbe solo a contribuire al serbatoio di energie negative che producono.
Dipende 
  1. Dalla Precisione del pensiero emozione.
  2. Dalla Forza – Intensita’ in esso contenuta.
  3. Dalla Resitenza che si incontra.
Vedi Teoria Stoica.Vedi La Fisica della Conduzione e dei Corpi. Si tratta solo di credere all’esistenza di altri piani o stati della "materia"

Forma Pensiero Fluttuante







TeoriaAzioneEffettiReazione
Il Desiderio si manifesta come Vibrazione che proietta se stessa nella sua intenzione per modellarsi in altro da se’.Il Pensiero che contiene elementi di desiderio Vibra e Proietta una parte di Se’ fatta di materia mentale nella Sfera Astrale che attira Intorno a se’ Materia Astrale.Dipende dalla Natura del Desiderio Noi siamo circondati dalle forme pensiero nostre ed altrui che tutti produciamo continuamente. 
Esse ci impediscono di vedere la realta’ e la verita’ su noi stessi , sugli altri , sull’universo .
Poiche’ fluttuando di continuo davanti ai nostri occhi ci impediscono di vedere oltre esse.
Come il demone che si vede riflesso nel gargoyle.
Il continuo fissarsi sui forme mentali vecchie e nuove provoca una stratificazione di esse intorno a noi che finisce per coprire il nostro "uovo luminoso" che ci toglie la luce diretta che e’ intorno a noi e isolandoci da essa e da quella degli altri.
Bisogna scoprire queste forme pensiero. Queste fissazioni.
Queste idee preconcette che noi abbiamo di noi o di cui gli altri ci hanno convinto.
Bisogna Aprire questi cerchi e liberarsene. 
Bisogna fissare la nostra attenzione verso la luce la serenita’ e l’ottimismo.
Verso immagini di amore verso noi stessi e gli altri.
Emanare forme pensiero positive e costruttive non soffocanti.
Ricollegarsi al "Cielo ed alla Terra". 
Vedi Teoria dell’ Emanazaione ,Plotino, Pitagora , Kabala , Teosofia.Vedi la Carta dell’Eremita disegnata da Lady Freya per Alister Crowley



Le leggi della Magia 



Simpatica – Legge delle Corrispondenze (Cose uguali producono effetti uguali – 

cose che hanno le stesse qualita’) 

Legge Omeopatia (Il simile guarisce il simile- effetto propiziatorio) 

Contagiosa – Cose che entrano in contatto una volta conservano un legame Cio’ che accade ad una parte accade al tutto. 
Legge del 3 - legge dela Stregoneria - Cio' che fai ti tornera' indietro 3 volte. 
Anche senza questa legge e' ovvio che qualsiasi cosa si faccia essa ci torna indietro in un modo o in in altro.
















Magia Simpatica










Magia Contagiosa








Legge delle Corrispondenze 
o Analogica







Legge dell’ Omeopatia







Legge del Contatto



















Cose uguali producono effetti uguali (portare il rubino rosso per acquistarne le propieta’ o come pietra di Marte ) 
 Ogni concatenazione di causa – effetto sulla terra e’ un riflesso dei veri processi superiori. 
Ciò ch'è in basso è come ciò ch'è in alto, e ciò ch'è in alto è come ciò ch'è in basso, per fare i miracoli della cosa una." ( Ermete Trismegisto)



















Il simile guarisce il simile (similia similibus)
( per il principio propiziatorio ed omeopatico certe forze malefiche non attaccano chi reca una porzione di vita di quella stessa forza negativa. 
oppure  i Gargoyle sulle cattedrali  che servono da   da specchi affinche'  "il male rivede se stesso" e non vede altro conferendo cosi'al luogo invisibilita’ e scudo, tipo gli specchi cinesi sulle finestre.)



















Opera in base al principio secondo il quale le cose che entrano in contatto una volta conservano un legame magico. Oggetti con oggetti 
Oggetti con Persone 
Persone con Persone  
Per esempio: 
1-il culto delle reliquie dei Santi , 
2-L’idea che qualcuno ci ha mandato delle negativita’ o dell’energia positiva usando parti di noi o che sono state a contatto con noi ma anche per contatto con la persona stessa che ci invia questo.  
In questa magia rientrano i feticci, le bambole.  
Agendo su una Parte si agisce sul Tutto.

Corrispondenze da tenere presenti per costruire qualsiasi cosa per le nostre Finalita’: 

Formule scritte o sonore,
Immagini,
Pentacoli,
Movimenti,
Oggetti Rituali e Magici,
Invocazioni.






















































Luci / ProtezioneSpazioTempoAltro
Divinita’
Angelo \ Demoni \ Geni 
Santi 
(o quel che si preferisce 

a seconda delle credenze)
Stagione
Ora
Giorno
Mese
Cicli Lunari
Festivita’
Pianeta \ Transiti 
Cielo \ Grado
Segno Zodiacale
Direzione spaziale
Grandezza 
Luogo
Numero \ Figura Geometrica \ Sephirot
Lettere Alfabeto \ Segnatura \ Nome
Colore
Pietra \ Cristallo
Elemento \ Metallo \Materiale
Profumi \ Incensi \ Candele
Pianta \ Animale 
Nota musicale
Gesti 




1- Chi Opera2 –Strumento3 – Energia di Sostegno


Volonta’ dell’ Operante Indirizzata e Potenziata Attraverso il Rito. Energia Dinamizzata

da dunamis = Forza – Potenza

Nel momento in cui decido di trasformare un mio desiderio in realta’ io attivo la mia energia e le do la forza
per farlo , rafforzandola attraverso un’azione pratica o un oggetto su cui concentrare il mio intento e la mia attenzione – concentrazione.
Oggetto simbolico (candele comprese) su cui concentrare e mantenere l’ attenzione per poterla proiettare verso l’obbiettivo. La Verginita’ Operativa = L' oggetto
deve essere "vergine" cioe' essere come la Cera nel senso di Puro e Neutro ovvero non Influenzato o infulenzabile da niente e Nessuno altro che da chi Opera.
Ovviamente anche la stessa Verginita' di chi opera e' obbligatoria.Purezza d'animo. Di intenti. Qualita' un po' rare!
Invocazioni,
Evocazioni
Preghiere
Suoni
Profumi | Incensi
Mantra
Salmi
Formule
Pentacoli
Candele


Puo’ servire molta energia e concentrazione per la realizzazione
di qualcosa, ma giustamente se non si impegano tutte le nostre energie in qualcosa, vuol dire che non ci interessava davvero. Se non si concretizza un’idea in una azione il risultato e’ perdere energia.

Questo lo si puo’ osservare nella
vita di tutti i giorni quando non si porta a termine una cosa che ci si
era prefissi ne puo’ derivare una sensazione di tristezza e insoddisfazione quindi indebolimento.




Risonanza per Sintona = L' oggetto simbolico deve essere affine allo scopo da raggiungere, quindi in sintonia con le finalita’. Gli oggetti e la loro forma varia secondo lo Scopo.

Recettivita’ = Lo strumento deve essere di un materiale Recettivo cioe’ che attira’ l’ energia e la fissa.
4- Corrente Magica5- Astrale  6-Obbiettivo


L’energia che si stabilisce tra i due poli . Puo’ proiettare l’azione verso l’obbiettivo ma anche richiamare qualcosa che si trova dall’altra parte.

Essendo due poli l’energia puo’ spostarsi nei due sensi.
Dimensione in cui si proiettano le Idee ed esse prendono forma fino a materializzarsi anche nella nostra dimensione.