“ Be the Change that you want to see in the world. ” ...is by Mahatma Gandhi...

7 gennaio 2009

. Gibberish & Let-Go



"Il Gibberish serve a liberarsi della mente attiva, il silenzio a liberarsi della mente inattiva e il let-go a entrare nel trascendentale." Osho

Questa intensa e divertente meditazione si sviluppa in quatro stadi . In pochi istanti è possibile svuotare la mente, espellere la tensioni, soprattutto nel chakra della gola, ed entrare nel centro di consapevolezza.

Primo stadio: Gibberish

Da seduto, chiudi gli occhi e inizia a pronunciare suoni senza senso – qualsiasi suono o parola, purché non abbia alcun senso. Parla una lingua che non conosci! Esprimi tutto ciò che dentro di te ha bisogno di essere espresso. Butta fuori tutto. La mente pensa, sempre, grazie alle parole. Il gibberish aiuta a rompere questo schema di verbalizzazione continua. Senza reprimere i pensieri, puoi invece buttarli fuori. Permetti che anche il corpo si esprima entrando in profondità nei flussi energetici che emergono.

Secondo stadio: Go inside

Dopo alcuni minuti di Gibberish, un colpo di tamburo segnala che il Gibberish si ferma improvvisamente. A quel punto la meditazione guidata ti conduce in uno spazio di silenzio profondo, di quiete e di rilassamento. In questo spazio vuoto poche istruzioni per osservare quanto accade: "Rimani in silenzio, chiudi gli occhi... nessun movimento del corpo".......



Terzo stadio: Let-go

Un altro colpo di tamburo e, senza cercare di assumere una posizione precisa, lasciati cadere 'come un sacco di riso', in modo che ti trovi sdraiato sulla schiena, completamente tranquillo e rilassato, mentre vieni guidato sempre più in profondità nella quiete e nel silenzio.

Quarto stadio: Come back

Con l'ultimo colpo di tamburo, la meditazione guidata ti accompagna mentre torni a una posizione seduta, ricordandoti di portare questo momento di consapevolezza silenziosa con te nelle attività della tua vita quotidiana.

The Zen Manifesto: 
Freedom From Oneself 
(Osho)

“Ricorda, il primo passo della meditazione è il Gibberish. Gibberish vuol dire solo buttare fuori la tua pazzia, che è lì presente nella mente, accumulata per secoli e secoli. Quando la butti fuori scoprirai di sentirti leggero, più vivo – e basteranno solo un paio di minuti.

Sarà una sorpresa per te quando Nivedano [che suona il tamburo] darà il secondo colpo che è il segno per entrare nel silenzio, e tu entrerai nel silenzio a una profondità che non avevi mai toccato prima. In quei due minuti hai liberato la strada. In realtà, in quei due minuti, se ci metti la tua energia totale... più ci metti, e più profondo sarà il silenzio che segue.

Anche un bambino può fare il Gibberish, non occorre alcun addestramento. Già fin quasi dal primo momento sei capace di farlo. Il Gibberish non va imparato, così come la risata non va imparata. Se fai Gibberish, puoi pulire la mente da tutta la polvere che continua ad accumularsi. E quando la mente diventa silenziosa... non c'è altro posto dove andare se non dentro. Tutte le strade vengono dimenticate; rimane una sola via, a senso unico.

Magari per un giorno o due esiti ad andare dentro. Chissà se poi sarai capace di tornare? Ma è un esercizio piacevole, gioioso. Non c'è nulla di cui preoccuparsi, puoi andare in profondità quanto vuoi... non sai il cinese, ma parli cinese, non sai cosa dici ma lo dici con grande enfasi, senza preoccuparti di chi ti sta a sentire.... Nessuno ti sta a sentire, puoi dire tutto ciò che vuoi, non offenderai nessuno. Non c'è nessun altro che te.

Questo ti renderà più sano di quanto tu sia mai stato, perché vorrà dire buttar via tutta quell'immondizia che portavi con te. Pensi che il tuo gibberish provenga dal cielo? Sei tu che stai trasportando tutta quella spazzatura, buttala via! Fallo con totalità, e con grande entusiasmo.

Non preoccuparti se è arabo o ebreo o cinese; puoi parlare qualunque lingua che non conosci. Devi solo evitare la lingua che conosci, perché quella lingua non porterà alla luce le tue sciocchezze, sarà solo un esercizio grammaticale. Il significato non serve affatto. Per due minuti, dai alla tua esistenza la possibilità di essere priva di significato. Sarà un grande shock per te vedere che in soli due minuti diventi così leggero, così pronto a entrare nel silenzio.”

Osho: The Miracle, #2