“ Be the Change that you want to see in the world. ” ...is by Mahatma Gandhi...

23 giugno 2009

Ricette Ayurvediche

















Ricette Vegetariane con indicazioni dell'effetto sui dosha

Sfoglie ripiene di verdure


Tempo di preparazione e di cottura: 1 ora e 15 minuti


Ingredienti:


Per l'impasto:
400 g di farina bianca
¼ di cucchiaino di sale
100 g di burro fuso o ghi
150 ml di acqua fredda
Per il ripieno:
2 o 3 patate di misura media
1 piccolo cavolfiore tagliato a cimette
200 g di piselli freschi
4 cucchiai di ghi o di olio vegetale
1 cucchiaino di semi di cumino
½ cucchiaino di semi di fieno greco
½ cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
1 cucchiaino di curcuma
½ cucchiaino di coriandolo in polvere
¼ di cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
¼ di cucchiaino di cannella in polvere
2 cucchiaini di sale
¼ di cucchiaino di pepe
ghi o olio vegetale per friggere


Mettete in una terrina la farina bianca e il sale e versatevi il burro fuso o il ghi. Sciogliete il burro o il ghi nella farina in un impasto a grosse briciole. Aggiungete lentamente l'acqua e impastate lavorando energicamente per 5 minuti finché l'impasto è liscio e soffice, ma non si appiccica alle dita.

Riunite l'impasto in una palla, spruzzate con qualche goccia d'acqua e coprite con una stoffa umida mentre preparate il ripieno.
Sbucciate le patate e tagliatele a cubetti. Le cimette del cavolfiore potranno essere grattugiate con una grattugia di metallo a buchi larghi o tagliati a pezzetti come le patate. Bollite i piselli in poca acqua salata e poi scolateli.

Scaldate una grossa padella a fiamma media, rosolate i semi di cumino e fieno greco in 2 cucchiai di ghi o di olio. Quando cominciano a scurirsi aggiungete lo zenzero grattugiato e le spezie in polvere e rosolate ancora per qualche secondo.

Aggiungete ora i cubetti di patate rosolate per 3 o 4 minuti, poi aggiungete anche il cavolfiore grattugiato o tagliato a cubetti. Rosolate per altri 3 o 4 minuti, aggiungete poi i piselli e 2 cucchiai d'acqua. Coprite e cuocete per circa 15 minuti finché le verdure sono tenere (controllate bene che non brucino).

Aggiungete i piselli e condite con sale e pepe, poi stendete le verdure su una superficie pulita per farle raffreddare mentre preparate la pasta.


Spolverate il piano di lavoro con un po' di farina, dividete la pasta in 10 palline e appiattite con un matterello in un cerchio di 15 centimetri di diametro. Tagliate ogni cerchio a metà. Prendete un semicerchio e inumidite il bordo dritto dal centro all'estremità. Sovrapponete le due estremità della parte dritta per fare un cono.

Pressate energicamente il lato asciutto su quello inumidito per sigillare il cono, poi riempite per due terzi di ripieno. Chiudete l'apertura saldando e ripiegando insieme i due bordi intrecciandoli.
Scaldate il ghi o l'olio in una pentola per friggere su fiamma media. Friggete poche sfoglie alla volta per 10 o 15 minuti girandole spesso finché sono dorate da entrambe le parti. Togliete e fate scolare.




Dhal indiano


Il Dhal, lenticchie rosse, è molto nutriente, aggiungendo alcune spezie diventa facilmente digeribile in questo modo armonizza tutti i dosha.

Pronto in trenta minuti
Per 4 - 6 persone


Ingredienti:


310 g di lenticchie rosse decorticate
2 cucchiai di ghee (burro chiarificato)
1 cipolla tritata
2 spicchi di aglio schiacciati
1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
1 cucchiaino di curcuma in polvere
2 cucchiai di menta tritata
1. Sistemare le lenticchie in un recipiente, coprire di acqua e lasciare in ammollo per cinque minuti, quindi scolare.


2. Riscaldare il ghee in una padella, aggiungere la cipolla e fare soffriggere per tre minuti, unire quindi l'aglio, lo zenzero e le spezie.


3. Versare infine le lenticchie e 500 ml di acqua e portare a ebollizione e, ridurre la fiamma per mantenere a bollore e fare cuocere per 15 minuti finchè quasi tutto il liquido sarà stato assorbito e il dhal sarà denso. Incorporare la menta e accompagnare con chapati.




Khir


Riso dolce


Il gusto dolce pacifica Vata e se preso in dosi moderate è buono anche per Pitta e Kapha.


Ingredienti:
50 g. di riso bianco a grana corta o media
2 ½ l di latte intero
½ cucchiaino di semi di cardamomo in polvere, qualche pizzico di zafferano
2 foglie di alloro
100 g. di zucchero greggio
2 cucchiai di mandorle a filetti leggermente tostate (e/o uva sultanina)
Lavate il riso e mettetelo da parte a scolare. In una pentola alta che può tenere almeno il volume doppio del latte, fate bollire il latte. Poi regolate la fiamma in modo che il latte continui a bollire ma non trabocchi dalla pentola. Per ridurre il tempo di cottura fate bollire il latte a fiamma viva, scoperto per i primi 15 minuti, mescolando ritmicamente con un cucchiaio di legno perché non si attacchi al fondo della pentola.

Aggiungete il riso al latte insieme con le foglie d'alloro e continuate a mescolare; tenete a fiamma media mescolando molto attentamente per altri 20 minuti finché il riso si rompe. Il latte dovrebbe essere ormai due terzi del suo volume originale. Aggiungete lo zucchero, le mandorle e il cardamomo in polvere, cuocete altri 5 minuti e togliete dal fuoco.

Il riso dolce dovrebbe essere leggermente denso quando lo togliete dal fuoco, perché raffreddandosi si raddenserà ulteriormente. Servite freddo.


Tempo di preparazione e di cottura: 1 ora e 15 minuti
Tempo di raffreddamento: 2 ore


Insalata di cuori di carciofo


Aumenta moderatamente Vata. Riduce Pitta e Kapha
Stagioni: Fine inverno e Primavera


Tempo di preparazione: 15 minuti


Dose per 2-3 persone
170 grammi di cuori di carciofo freschi
1 tazza di piselli freschi
Togliete i piselli dal baccello e lavateli. Cuoceteli a vapore fino a quando sono teneri.
Cuocete i cuori di carciofo in acqua, scolateli e conditeli con olio di oliva e qualche goccia di limone. Mescolate i piselli con i cuori di carciofo aggiungendo il sale.


Polpette di piselli e patate


Aumenta moderatamente Vata, Diminuisce Pitta e Kapha
Stagioni: Primavera/Estate


Tempo di preparazione: 1 ora Dose per 5-6 persone

5patate rosse di media grandezza
1 cucchiaio di olio di semi di girasole
½ cucchiaino di semi di senape
1 cucchiaino di sale marino
1 cucchiaio di succo di limone
½ cucchiaino di pepe nero macinato di fresco
1 cucchiaio di semi di sesamo
3 tazze di piselli verdi
Fate bollire le patate con la buccia in una pentola grande. Lasciatele raffreddare.
Mentre le patate stanno cocendo, scaldate l'olio in una padella di media grandezza ed aggiungete i semi di senape. Frullate i piselli nel frullatore.

Quando i semi di senape scoppiettano, aggiungete i piselli verdi ed il sale all'olio. Fate cuocere a fuoco basso per circa 10-15 minuti o fino a quando l'acqua è assorbita. Aggiungete i restanti ingredienti e mescolate bene. Fate raffreddare. Prendete le patate e schiacciatele in una terrina a parte, poi fatene 10-12 palline. Appiattite le palline in tante piccole tortine, quindi mettete la miscela di piselli al centro.

Avvolgetele e chiudetele bene, premendole con entrambe le mani per tornare a formare delle polpettine rotonde. Scaldate una padella di ferro ed aggiungete olio a sufficienza per evitare che si attacchino. Se preparate per Kapha, usate una padella anti-aderente e niente olio. Fate cuocere le polpette a fuoco basso fino a quando diventano marroni su entrambi i lati. Servitele calde.


Osservazioni: Per Vata, se aggiungete del ghi, vanno bene occasionalmente. Sono deliziose sui toast per colazione, oppure servite per cena con un contorno di verdure.


Zuppa di ceci e ortaggi


Riduce Pitta e Kapha, aumenta leggermente Vata


Stagioni: Primavera – Inizio Estate – Fine Inverno


Tempo di preparazione:
con la pentola a pressione: 1 ora, + 1 notte di ammollosenza pentola a pressione: 3-4 ore, + 1 notte di ammollo


Dose per 8-10 persone
1 tazza e ½ di ceci secchi
6-9 tazze d'acqua
2 cucchiai d'olio di girasole
1 cucchiaino di semi di senape
1 cucchiaino di curcuma
2 cucchiaini di sale marino
2 cucchiaini di semi di sesamo
1 cucchiaino e ½ de malto d'orzo
3 cucchiai di succo di limone
1 cucchiaino di coriandolo in polvere
1 mazzo di ortaggi freschi tritati (si può usare ravizzone, cavolo riccio, senape o cime di rapa. Anche il tarassaco e gli spinaci vanno bene)
Per guarnire: foglie di coriandolo tritate
Se usate la pentola a pressione, lasciate a bagno i legumi per una notte, poi metteteli nella pentola con 6 tazze d'acqua e cuocete per 35 minuti o fino a quando sono teneri.


Se non usate la pentola a pressione, lasciate a bagno i legumi con 9 tazze d'acqua per 4-5 ore, o per una notte. Scolateli e unite 6 tazze d'acqua fresca. Portate ad ebollizione, coprite, portate a fuoco medio e cuocete per circa 1 ora o fino a quando i ceci sono teneri.


Scaldate l'olio in una padella piccola e aggiungete i semi di senape. Quando i semi scoppiettano, unite la curcuma. Versate questa miscela nella pentola con i ceci. Unite i restanti ingredienti. Mescolate bene. Cuocete per 15 minuti a fuoco medio. Guarnite con foglie fresche di coriandolo tritate.


Osservazioni: questo piatto si accompagna bene con chapati o con riso



Cavolfiore all'indiana


Aumenta moderatamente Vata, pacifica Pitta e Kapha


Stagioni: Primavera – Inverno


Tempo di preparazione: 15 minuti Dose per 4-5 persone
1 cavolo di media grandezza
1-2 cucchiai di olio di girasole (in quantità minore per Kapha)
½ cucchiaino di semi di senape
½ cucchiaino di semi interi di cumino
½ cucchiaino di semi di assafedita
1/8 di cucchiaino di curcuma
1 cucchiaino di sale marino
1 cucchiaino e ½ di coriandolo in polvere
1 cucchiaio di succo di limone
Lavate e tritate il cavolo in piccole striscioline (alte 2 centimetri). Scaldate l'olio in una casseruola grande con il fondo pesante, aggiungete i semi di senape e di cumino. Quando o semi di senape scoppiettano, unite la curcuma, il cavolo ed i restanti ingredienti. Cuocete per 5-10 minuti.


Osservazioni: Questo è il modo migliore di mangiare il cavolo se siete persone di tipo Vata, poiché l'assafetida calma Vata ed i semi di cumino aiutano la digestione. Comunque, non è una verdura adatta per equilibrare Vata. Va molto bene per le altre costituzioni.




Riso e verdure al forno

Armonizza Vata, Pitta, Kapha

Stagione: Primavera


Tempo di preparazione e di cottura: 45 minuti


Ingredienti:
350g di riso di buona qualità a grana lunga
1l di acqua
3 cucchiaini di sale
¼ di cucchiaino di zafferano
3 cucchiai di ghi o olio vegetale
2 cucchiaini di coriandolo macinato
1 cucchiaio di curcuma
3 patate sbucciate e tagliate a dadini
200 g di piselli freschi bolliti
4 pomodori scottati nell'acqua e schiacciati
3 cucchiai di coriandolo fresco tritato o di prezzemolo
175ml di yogurt
2 cucchiaini di acqua di rose
35g di nocciole o noci tritate
Lavate il riso e fatelo scolare. Mettete l'acqua con 2 cucchiaini di sale in una pentola media e portate a ebollizione, poi aggiungete il riso e fatelo bollire di nuovo. Coprite la pentola, abbassate la fiamma e lasciate cuocere una quindicina di minuti.

Nel frattempo sciogliete lo zafferano in un po' di latte tiepido, poi scaldate il ghi o l'olio vegetale in un'altra pentola e soffriggete le spezie in polvere mescolando. Dopo qualche secondo aggiungete le patate a dadini e continuate a rosolare mescolando delicatamente per 5 minuti o fino a quando diventano leggermente dorate.

Ora unite anche i piselli, i pomodori, metà delle foglie di coriandolo fresco e il sale rimasto. Fate cuocere a pentola coperta finché le verdure saranno diventate tenere. Mescolate di tanto in tanto e, se necessario, aggiungete un po' d'acqua per non bruciare le verdure.

Ora il riso dovrebbe essere cotto: aggiungete lo yogurt, l'acqua di rose e lo zafferano sciolto nel latte, mescolate tutto delicatamente con una forchetta e lasciate riposare per 5 minuti. Ungete una teglia o una tortiera e ricopritene il fondo usando metà del riso (schiacciandolo leggermente). Spargete le verdure sul riso e coprite con quello rimasto, poi coprite la teglia con un foglio di alluminio.

Scaldate il forno a 140 gradi e lasciatevi il riso per 15-20 minuti. Prima di servire preparate le porzioni già tagliate e toglietele dalla teglia con una spatola. Guarnite ogni porzione con le noci tritate e le foglie di coriandolo. Servite caldo.



TAGLIATELLE IN VERDE


Ingredienti (per 4 persone):
500 g di tagliatelle o fettuccine fresche
40 g di burro
2 porri affettati sottilmente
¼ di cucchiaino di noce moscata in polvere
130 g di pisellini
250 ml di panna
25 g di parmigiano grattugiato
100 g di spinaci lavati e tagliati
Preparazione (25 minuti):


1. Fate sciogliere il burro e soffriggete il porro e la noce moscata,
coprite e lasciate cuocere per 5 minuti a fuoco basso, scuotendo la pentola un paio di volte. Unite i piselli e lasciate cuocere, sempre con il coperchio, per 3 minuti.
2. Aggiungete la panna e regolate di sale e di pepe nero appena macinato. Portate a ebollizione e fate cuocere per altri 3 minuti, infine, unite il formaggio e gli spinaci, coprite e togliete dal fuoco.
3. Nel frattempo fate cuocere la pasta in acqua bollente salata per 3-5 minuti, scolate e distribuite nei piatti. Servite con le verdure appena preparate.



INSALATA DI POMODORI E ASPARAGI

Ingredienti (per 4-6 persone):


8
0 ml di olio di oliva extra vergine
2 cucchiai di aceto balsamico
1 cucchiaino di senape in grani
500 g di pomodori divisi a metà
1 cucchiaio di olio di oliva
200 g di asparagi, già puliti
250 g di fagioli bianchi, lavati e scolati
200 g di foglie di insalata varia
2 cucchiai di origano fresco
Preparazione (25 minuti):


1. Amalgamate insieme tutti gli ingredienti del condimento e regolate di sale e pepe nero appena macinato; mescolate bene e mettete da parte.
2. Riscaldate il grill ad alte temperature. Sistemate i pomodori su una teglia con il lato interno verso l'alto, spennellateli di olio e un pizzico di sale e pepe. Infornate per 7 minuti, assicurandovi che la teglia sia ad almeno 3 cm dalla griglia; voltate i pomodori una volta. Spegnete il grill e mantenete al caldo le verdure.
3. Nel frattempo fate bollire dell'acqua quindi aggiungete gli asparagi e fate cuocere a fiamma viva per 1-2 minuti. Scolate.
4. Trasferite i fagioli in una ciotola con tre quarti del condimento e mescolate accuratamente.
5. Sistemate le foglie di lattuga su un piatto da portata insieme con le verdure, versatevi sopra i fagioli, cospargete di origano e condite con il condimento rimasto.


Paella vegetariana


Pronta in 30 minuti
Per 4-5 persone


1 litro di brodo vegetale (con verdure di stagione)
1/4 cucchiaino di zafferano
2 cucchiai di olio di oliva
1 cipolla affettata
2 spicchi di aglio schiacciati
1 cucchiaino di curcuma
1/4 cucchiaino di peperoncino
450 grammi di riso a chicco lungo
200 grammi di fagiolini tagliati a metà
30 grammi di olive nere
1 cucchiaino di sale
1. Portare ad ebollizione il brodo, aggiungervi lo zafferano dopodichè togliere la pentola dal fuoco.
2. Nel frattempo, riscaldare l'olio in una padella capiente con fondo spesso e fare soffriggere a fuoco lento la cipolla, l'aglio, la curcuma in polvere, il peperoncino e il riso, mescolare e lasciare insaporire.


3. Versare il brodo bollente con i fagiolini ed il sale. Portare ad ebollizione, poi ridurre la fiamma e lasciare cuocere per 25 minuti circa. Per finire, unite le olive nere regolate il sale e portate a tavola.

Buon appetito.