“ Be the Change that you want to see in the world. ” ...is by Mahatma Gandhi...

10 dicembre 2011

Sogni Lucidi ed Onironautica


"Chi controlla i sogni, controlla la morte!" 
Dalai Lama

Il metodo più efficace per rendersi conto dell’interrelazione tra pensieri e realtà fisica è quello di apprendere a restare lucidi durante i sogni (Onironautica = viaggiare nel sogno). In tali circostanze il sognatore lucido è in grado di condizionare luoghi, eventi, cose e persone semplicemente con il pensiero e cambiare, così, lo scenario del sogno.La differenza tra la materia fisica quella onirica è solo una differenza di vibrazione; entrambe sono degli stati di Coscienza che possono essere controllati! 



Image 
Nei sogni la nostra Anima si rispecchia!

Nel sogno lucido (termine coniato dallo psichiatra olandese Frederik Willems van Eeden) possiamo rendere inoffensiva qualsiasi minaccia, visitare altri universi, spostarci dove vogliamo, volare, respirare sott’acqua, attraversare i muri e fare molte altre cose impossibili. Ciò che rende estremamente interessante il sogno lucido è che educa la mente a considerare la realtà non più oggettiva ma soggettiva e mette quindi in condizione di guidare la propria esistenza anche quando siamo nello stato di veglia. La lucidità onirica è usata nel Buddhismo Tibetano proprio a questo scopo, per portare la sensazione di illusorietà della realtà dai sogni alla realtà di tutti i giorni

Breve Excursus storicoTratto da www.psicolife.com
Nel 415 sant’Agostino citò in una lettera il racconto di un “sogno lucido” sperimentato da Gennadius, un fisico cartaginese, e ne discusse le possibilità.  
Nel tredicesimo secolo san Tommaso d’Aquino menzionò i sogni lucidi citando Aristotele e aggiungendo che questi hanno luogo in special modo "verso la fine del periodo del sonno, negli uomini sobri e in quelli che sono dotati di grande immaginazione".  
Gli insegnamenti , attribuiti a Naropa, il maestro indiano di Buddismo tantrico del decimo e undicesimo secolo dopo Cristo parlano anche dei sogni lucidi. Naropa trasmise i sei yoga, incluso quello riguardante il sogno lucido a Marpa, un tibetano che introdusse questa conoscenza in Tibet. (...) 
In Occidente, di fondamentale importanza nello studio dei sogni lucidi è stato il Marquis d’Hervey de Saint-Denys che nel 1867 pubblicò anonimamente: "I sogni e i mezzi per dirigerli", documentando venti anni di ricerche ed esperimenti su di sé sul tema dei sogni lucidi.
A cosa servono i Sogni Lucidi?

Le motivazioni per iniziare a voler praticare l'onironautica possono essere molte, tra cui anche la semplice curiosità di vivere un'esperienza molto particolare. Molteplici sono anche i vantaggi che se ne possono ricavare, di seguito un elenco dei principali. 


  1. Acquisire una maggiore stima di sé (il fatto di sognare lucidamente permette delle esperienze precluse alla maggior parte delle persone, inoltre dona un senso di padronanza sulla propria vita e sulle proprie paure). 
  2. Acquisire una maggiore auto-consapevolezza (si amplia il significato della realtà onirica ma anche di quella diveglia). 
  3. Fare delle esperienze spirituali (ad es. Jodorosky racconta in Psicomagia di come ha cercato di incontrare il Dio Interiore
  4. Acquisire dimestichezza con il potenziale creativo della mente
  5. Esplorare delle realtà alternative (è possibile vivere versioni parallele della propria vita attuale). 
  6. Liberarsi dagli incubi, imparare ad affrontare le proprie paure
  7. Parlare con persone che non sono più in vita
  8. Evocare e consultare a piacere Guide Oniriche (persone, animali medicina o entità che manifestano saggezza e sono in grado di consigliarci ed assisterci). 
  9. Sperimentare nuove soluzioni ai problemi del quotidiano (ad es. si può testare il proprio parlare in pubblico in vista di una conferenza). Nei sogni lucidi possiamo sperimentare delle scelte alternative senza timore delle conseguenze. 
  10. Aumentare la capacità di cambiare la vita della veglia, si sviluppa il proprio potenziale noetico
  11. Sviluppare elementi nuovi nella propria personalità, si può imparare a conoscersi meglio. 
  12. Integrare gli aspetti conflittuali del Sé; si possono accettare dei lati della nostra personalità. 
  13. Esplorare la propria istintualità (i sogni lucidi sono spesso utilizzati anche per provare nuove esperienze di natura sessuale, senza preoccupazioni collaterali di sorta). 
  14. Esplorare a piacere le infinite potenzialità della coscienza (ad es. è possibile fare esperimenti di comunicazione tra sognatori).




Marie Noelle Urech parla dei Sogni Lucidi - Video di www.nonsoloanima.tv

La prima condizione necessaria per intraprendere l'avventura dei sogni lucidi è quella di ricordarsi i sogni, quindi generalmente si inizia con il tenere un diario dei sogni accanto al letto in modo da poter ritrascrivere le esperienze oniriche subito al risveglio. Successivamente dobbiamo indurre la lucidità ed imparare ad effettuare delle verifiche sul fatto di star davvero sognando, i cosiddetti "test di realtà". Abituandosi a fare dei periodici test di realtà durante il giorno sarà più semplice indurci a rifarli di notte, in quanto nei sogni tendiamo a riprodurre i comportamenti che abbiamo abitualmente durante la veglia. 


Alcune Tecniche di Induzione di un Sogno Lucido

  • DILD (Dream Induced Lucid Dream - Sogno Lucido Iniziato dal Sogno) - Da un sogno ordinario il sognatore prende coscienza di stare sognando. Avviene pe rlo più casualmente. 
  • WILD - (Wake Initiated Lucid Dream - Sogno Lucido Iniziato da Sveglio) - Si rilassa il corpo e la mente e si entra in uno stato mentale onirico direttamente senza perdere coscienza. Si cerca di stare immobili per indurre una "paralisi da sonno" ed entrare cos' in fase REM. 
  • MILD(Mnemonic Induction of Lucid Dreams - Induzione Mnemonica del Sogno Lucido) - ci si addormenta con l'intenzione di ricordare di accorgersi di stare sognando. Si cercherà di fare dei test di realtà, dopo averli  fatti abitualmente e ripetutamente anche in stato di veglia, così che la mente li ripeta meccanicamente anche in sogno. 
  • WBTB (Wake Back to Bed - Svegliarsi e Tornare a Letto) - Ci si sveglia nella notte per poi riaddormentarsi cercando di indurre la lucidità. Sembra che possa aumentare i risultati fino ad un 60%. 
  • EILD (Externally Induced Lucid Dream - Sogno Lucido Indotto dall'Esterno) - Si utilizza un macchianrio, ad es. degli occhiali che inviano dei segnali rossi quando siamo in fase REM - per indurre la lucidità.

questo link trovate le tecniche già elencate ed altre ancora. 


Test di realtà in Onironautica


  • Saltare - Nello spiccare un salto in un sogno possiamo prendere il volo, oppure si può rimanere a galleggiare a mezz'aria. 
  • Leggere - Prova a leggere una scritta qualsiasi (il titolo di un libro, una frase di un poster, ecc...) poi distogli lo sguardo e rileggila. Nei sogni spesso le parole cambiano; questo test è bene ripeterlo almeno un paio di volte. 
  • Volare- Prova ad appoggiarti con le mani ad una parete immaginaria e a darti una spinta: se riesci a volare sei in un sogno! 
  • Poteri magici- Sei in gradi di cambiare forma al tuo corpo? Puoi attraversare delle pareti? Puoi far apparire un fuoco nella mano? 
  • Guardare l'orologio - Prova a leggere l'ora su un orologio digitale e vedi se riesci a leggere l'ora, se rimane la stessa in più letture consecutive o se appaiono degli strani simboli (in genere questo test non funziona o funziona peggio con gli orologi analogici, quelli a lancette). 
  • Vista perfetta - verifica se hai una perfetta visione (questo nel caso in cui da svegli esistessero dei problemi visivi). 
  • Specchiarsi- Se ti guardi in uno specchio il tuo aspetto è normale? 
  • Respirazione - Puoi respirare con il naso pur avendolo tappato? Puoi respirare sott'acqua? 
  • Guardarsi le mani - Talvolta nei sogni le mani appaiono di uno strano colore o presentano delle anomalie 8ad es. non si riesce a contare il numero delle dita). 
  • Mano trapassabile - Prova a inserire una mano nell'altra, di taglio, e vedi se è capace di attraversarla. 
  • Guardarsi allo specchio - Spesso nei sogni la propria immagine riflessa allo specchio è deformata o sostituita con qualcosa d'altro o, anche, può non apparire. Talvolta lo specchio è molto sporco e non specchia affatto. 
  • Spegnere la luce - Nei sogni non si riesce a spegnere una luce accesa cliccando sul suo interruttore. Spesso neanche distruggendo la fonte di luce è possibile fare buio. 
  • Aprire la vista su nuovi spazi - Portando la vista su nuovi spazi (ad es. accendendo la luce in una stanza buia, aprendo una porta, guardando in un cannocchiale, sbirciando oltre un muro) vediamo solo uno spazio indistinto senza contorni o dai contenuti piuttosto nebulosi.


Image 
La grande aspirazione umana a volare può "materializzarsi" nei nostri sogni lucidi!

Se il test di realtà dà esito favorevole si è nel mondo dei sogni; poiché possono esserci dei falsi negativi è bene prendere l'abitudine a farne almeno tre test diversi di seguito. A tal punto il sognatore, pur essendo ancora addormentato, acquisisce l'acutezza dei sensi e la lucidità proprie della vita nel mondo reale e può quindi interagire con il proprio mondo onirico come se fosse sveglio, forte dei propri ricordi e della propria volontà. 

Capite la portata di questi test? Se non vengono fatti è impossibile dire se stiamo sognando o se siamo nella realtà concreta. Le due realtà sono indistinguibili! Come afferma Shakspeare: "Noi siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni!" ("La Tempesta" - Atto IV). 

Alejandro Jodorosky riporta in Psicomagia (Ed. Feltrinelli) la sua esperienza di anni di studi sui sogni lucidi per influenzare la realtà, considerandola come un sogno. Ecco un’esperienza molto significativa: 

"Aspetta, lascia che ti racconti un’altra storia [riferendosi all’intervistatore che mantiene una posizione di dubbio sulle sue esperienze]: nel 1957, ancor prima di formulare una vera e propria teoria su tutte queste cose. Ho domandato a mia moglie: "Dove ti piacerebbe andare in vacanza?" - "Vorrei andare in Grecia" ha risposto. "Molto bene" ho detto. "Andremo in Grecia!" - "Ma come? Non abbiamo una lira" - "Andremo in Grecia!". In quel momento suonarono alla porta della mansarda dove vivevamo. Era un amico, membro di un gruppo di musica latinoamericana molto in voga in quel momento, "I Guaranìs di Francisco Marìn", che mi disse: "Fra tre giorni andremo in tournée in Grecia, con uno spettacolo folkoristico e uno dei nostri ballerini si è ammalato. Vuoi sostituirlo?" "Non conosco le vostre danze" - "Non importa, te le insegnerà mia moglie." Ne ho imparate subito due, bailecito e carnavalito e siamo partiti per la Grecia. Dopo una simile esperienza, come si fa a non considerare la realtà un sogno che possiamo creare noi stessi?"
I sogni avvengono fisiologicamente durante la fase di sonno profondo detta REM (dall'inglese: Rapid Eye Movements = Movimenti Rapidi Oculari) ed anche i sogni lucidi avvengono nella medesima fase. Per chi volesse avventurarsi nell'Onironautica è importante sapere che nello stato REM tutti i muscoli del corpo sono paralizzati, per cui se ci dovessimo svegliare potremmo sperimentare una paralisi notturna, con la fastidiosa sensazione di completa immobilizzazione muscolareche dura da pochi secondi a qualche minuto al massimo. 

Per approfondire visita i seguenti siti: 




Libri sull'argomento: 
Image  _Image  _ Image _  Image _  Image



fonte